PEPE

Home / PEPE

Nome: Pepe
Nato nel: 105 d.C.

Professione: origami
SEGNI PARTICOLARI
Carnagione: arancione pallido
Altezza: 5 cm
Composizione chimica: Carta

Siamo in Giappone, in una mattina di autunno e, neanche a dirlo, sta piovendo. La pioggia rende sempre tutto più malinconico e magico. Un bambino è uscito di casa per andare a scuola. In mano stringe un pacchetto, avvolto in un foglio di carta arancione pallido. Lo scarta impazientemente e getta il foglio a terra, non vede l’ora di mangiare il wagashi chiuso al suo interno. É il suo dolce preferito. Ed eccolo lì, per terra, bagnato dalla pioggia. Quel foglio di carta stropicciato e umido ma perfettamente quadrato è il nostro Pepe. La sorte di Pepe sembra segnata, è destinato ad annegare in una pozzanghera grigia in una mattina piovosa di autunno. Una mano lenta, però, lo raccoglie: un vecchietto ha deciso di salvarlo e portarlo con sé a casa. Pepe è fradicio ma è anche felice perché ha trovato un nuovo padrone, che si prenderà cura di lui. Quando arrivano a casa, Pepe ormai è asciutto e il vecchietto, con cura minuziosa, inizia a piegarlo su se stesso. E così avviene la magia. Pepe ha subito la delicata metamorfosi che trasforma un qualsiasi foglio di carta in una delle mille forme degli origami: è diventato un cane e il suo padrone lo porta sempre a spasso, al sicuro nei suoi libri. Pepe, in cambio, gli ricorda dove si è fermato a leggere l’ultima volta. Pepe è un cane di carta a cui è stata data una seconda possibilità. Non ama l’acqua ed è molto delicato. Bisogna accarezzarlo con premura, altrimenti si stropiccia o si strappa subito. Pepe si ricorda di quando era un albero, di quando è diventato un foglio di carta per avvolgere il wagashi e ora è felice di essere un origami. Guardando il suo padrone leggere, sogna di essere un giorno la pagina di un libro e raccontare una bellissima storia.


riciclo carta copianemici carta copiaelenco carta copia